venerdì 30 maggio 2008

L'uscita dal Tunnel

No, una folla di Emo non mi ha contaminata con la loro depressione cronica e quindi non mi sono tagliata le vene per colpa loro.

Noooo! Vi dico che nemmeno passare per sbaglio per uno di quegli orrribili blog glitterati mi ha tolto la vista proibendomi di scrivere qui per voi!


Ma accidenti! No, nemmeno quello. Non ho mai avuto paura di dover pagare la tassa editoriale sui blog, e anche se l'avessero messa, il mio blog sarebbe stato pubblicato in nero.

Si chiama PIGRIZIA.
Non penso sia una malattia così grave. In effetti mi piange il cuore quando il mio delizioso maritino apre il cassetto e mi dice "Amore, sai che devo comprarmi calzini e mutande nuovi perchè mi sa che non ce ne sono più"... io gli rispondo di sì, ma lui è IGNARO che tutta la sua biancheria sia in fondo al cesto che pazientemente attende una generosa dose di Dixan...
Mi dispiace anche quando va a riesumare le sue magliette più improbabili, perchè le altre sono anch'esse in lista d'attesa per il lavaggio.


Ma quando si tratta di blog è diverso.

Parti con l'entusiasmo a dodicimila, il piacere della novità (che su di me ha sempre un fascino irresistibile), poi dopo un po' inizi a drogarti con The Sims 2, installi tutte le espansioni, tutti gli stuff pack... e fai fatica a capire che l'attività domestica che hai aperto non ti frutta EURO, ma SIMOLEON, che per quanto sicuramente valgano più della moneta europea, i negozi sono ancora restii ad accettarli!

Al di là di questo, c'è anche un vizio occulto in me, che si chiama "inconcludenza", che è ben peggio di qualsiasi malattia.
Mi rendo conto di soffrirne quando i miei Sims iniziano a chiedere particolari attenzioni, e io li faccio morire all'interno della loro stessa piscina (togliendogli la scaletta non riescono più ad uscire e muoiono di fame, stenti, fatica e defecandosi addosso, n.d.r.), oppure quando invecchiano e siccome nei Sims non c'è una Rupe Tarpea (roccia da dove gli antichi romani buttavano giù anziani, handiccappati e gente in generis socialmente inutile, n.d.r.), mi limito a murarli vivi (dove muoiono sempre di stenti pisciandosi addosso) e rivendo la lapide con la quale guadagno ben 120 $IMOLEON!!!

Insomma, questa malattia orrenda a volte si ripercuote sulla mia vita, gettandomi in un tunnel senza fine. Però ogni tanto cerco di uscirne e battezzo degli eventi che non devono esserne sfiorati: in primis la mia relazione sentimentale (ho trovato l'uomo perfetto, non mi sembra il caso di cedere all'inconcludenza), in secundis il mio blog.

Sì, perchè il mio blog non merita di deludere i suoi miliardi di assidui lettori (Silvia, Silvia, Silvia, Silvia... forse anche Silvia! E, aspe... anche Silvia!).

Quindi oggi mi prendo il severo impegno di uscire dal tunnel dell'inconcludenza blogghistica e torno a delirare, a regalarvi i miei strippi.

Non si sa mai che qualcuno ne tragga beneficio, ad esempio un dipendente statale nullafacente (che spero abbia poca vita), la Silvia quando in ufficio strippa coi cinesi, il mio maritino quando tra una piastrella e l'altra vende anche un mio lavoro grafico, mio fratello forse quando la smette di tagliare carote alla julienne...


Già vi do l'anteprima del mio prossimo intervento, come impegno e per solleticare la vostra inconfessabile e perversa voglia di bastardaggine...

LE BRATZ....


Enjoy!

Carlì

4 commenti:

amelia ha detto...

ohhhhhhhhhh benedetto tunnel, quanto era lungo!! :-P

Silvia ha detto...

Ahah! Bentornata! ^_^
Forse sono sempre stata fortunata a non avere alcun interesse nei Sims! del resto non sono mai riuscita neanche a uccidere il Tamagochi come facevano tutti, lasciandolo affogare nella propria... Poverino insomma ><

Danilo ha detto...

Ma... cercare a tutti i costi dei disastri in ogni videogioco... tipo morti, distruzioni di massa.. ecc.. che significato ha secondo voi? Io per esempio perdevo giornate intere a costruire città organizzatissime e bellissime con simcity... per poi devastarle con disastri ambientali.. e vedere gli omini e le macchinine che facevano.. tutti a correre a destra e sinistra per riparare.. e appena avevano un po' di pace... tiè.. un uragano... e poi godzilla, e poi grandine...terremoti... invasioni aliene.. e via così. Idem i giochi di auto, non riesco a finirli mai senza cercare di fare gli incidenti..arrivo lì lì per finire il gioco, con una miriade di punti come perfetto pilota.. e poi cedo.. devo distruggere tutto! I sims penso si averli uccisi tutti.. sia 1 che 2.. Chissà cosa significa questa mania di distruzione... uhm.. e comunque non c'è solo Silvia! :-P

Carlì ha detto...

Dani, sei patologico ;)

Un bacio, ti voglio bene!