sabato 15 novembre 2008

Possessori di Barca a Vela


Non arrivo a comprendere perché chi compra una barca a vela firma un patto senza ritorno con infernali produttori di mocassini marroni e camicie bianche a righe blu.
Perché ti senti obbligato, caro possessore di barca a vela, a girare perennemente con pantaloni a uovo (stretti in vita, larghi in culo, caviglia serrata) stile Madonna primi anni ’80 color blue navy o pantaloncino corto modello educanda e un golfino da casa protetta sulle spalle? Che cribbio te ne farai mai di quel bagaglio di cotone appena appoggiato sul tuo bronzeo fisichino insieme ad altre trentacinquemila persone esattamente abbigliate come te mentre vi aggirate con fare spavaldo per i locali delle riviere? Mi sembra un raduno di scout...

Come del resto non arrivo a capire come mai si acquista una barca a vela. E’ instabile. Se non tira vento sta ferma. Le regate sono divertentissime accozzaglie di cretini in divisa che saltellano a destra e a manca sul ponte che si scannano per vincere al solo fine di farsi belli “al circolo”. Quei “circoli” pieni di signore bionde cotonate che fumano Rothmans slim (con il golfino blu navy sulle spalle) e di anziani panciuti dal fare un po’ laido che con tanto di occhiale da sole specchiato e abbronzatura fashion confrontano le prestazioni delle loro imbarcazioni non potendo ormai più parlare di prestazioni d’altro tipo.

Però del resto c’è sempre la cara vecchia soddisfazione di far parte di uno status sociale, possedendo due o tre mozzi ben piazzati in divisa modalità schiavismo moderno e il gusto di approdare nelle prestigiose riviere romagnole sentendosi per qualche istante il vero Briatore dell’Idroscalo.

Poi chiaro che spesso si tratta delle stesse persone che lesinano per un centesimo di resto al bar o che mangiano poco a pranzo per investire tutto in un sontuoso completo “Armata di Mare” collezione autunno-inverno 2015, ora pubblicizzati anche in TV giusto per immettere anche qualche costo pubblicitario in aggiunta ai 300,00 euro del prezzo del maglione.. no no, ma è tutto estremamente sensato.

Ogni giorno di più resto dell’idea che per farsi due risate non sia del tutto essenziale guardare Zelig il lunedì.


ENjoy

Carlì

sabato 1 novembre 2008

Phone

A volte mi chiedo cosa ci sto a fare in ufficio commerciale... anzi, a dir la verità me lo chiedo sempre, specialmente quando parlo con certi psicopatici...

*VISITATE http://lamaury.splinder.com/ per vedere altre vignette di questa artista!


ECCO LA FOLLE TELEFONATA DI VENERDI'...


- Pronto?

- Pronto, buongiorno, sono carlotta, la chiamavo per sollecitare quell'offerta che vi ho richiesto la settimana scorsa..

- Quale offerta?

- Ugelli e pompe..

- Non so niente!

- Come non sa niente? Erano 1000 ugelli foro 0,52 e 100 pompe G57..

- No, è un momento di crisi, non posso fargliela!

- Prego?

- Brutto momento per le offerte!

- Come brutto momento? Scusi, mi spieghi meglio che non capisco cosa intende!

- Le passo mio marito che se ne intende.

*ARRIVA AL TELEFONO IL MARITO, SPICCATA CADENZA NAPOLETANA*

- Pronto!

- Pronto buongiorno, sono carlotta, la chiamavo per sollecitare quell'offerta di 1000 ugelli e 100 pompe che vi ho richiesto la settimana scorsa...

- Quali ugelli? Quali pompe?

- Ha ricevuto il mio fax?

- QUALE FAX?

- Quello della richiesta!

- MA IO NON HO UN FAX

*ESPLODO IN GRASSE RISATE*

- E' inutile che rride signora! Io lu fax non lo tengo!

- Ma scusi...

- Guardi che io ho cambiato due volte numero di telefono!

- Lei non è il signor Pipinato?

- Macchèè! Io sono Peccherello, lei cerca Pettinato!

- Ah non è il signor Pipinato..

- Ma nooo! Non sono Pettinato, io sono Peccherello!!

- Scusi, ma non è la ditta …?

- Macchèèèè! Questa è un'abitazione privata!!!!

*GRASSE RISATE DI NUOVO*

- Ah mi scusi...

TU.. TU... TU.. TU...

giovedì 9 ottobre 2008

Oggi Cinema





Enjoy

Carlì

mercoledì 1 ottobre 2008

Il signore dei tranelli


"... e non passa inosservata l'indiscussa star del film-verità sulla storia del Cattolicesimo: abbiamo l'onore di farvi conoscere Goltzinger, che con la sua interpretazione assolutamente realistica (resta celebre il momento in cui guardando una schiera di credenti recita "il mio tessssssoroooooo") si è guadagnato una nomination agli oscar come migliore attore troppo protagonista....."


Enjoy

Carlì

martedì 30 settembre 2008

Il Circo delle Pantegane

1) Scusate le repentine assenze, ma il lavoro mi prosciuga
2) Questo intervento non sarà comico, come sapete ogni tanto devo sfogarmi.



Devo parafrasare questa canzone di Caparezza per meglio esprimere i miei sentimenti nei confronti della situazione di questo paese.
E' davvero il circo delle pantegane, milioni di cittadini dentro una gabbia che sono costretti a seguire ordini di una classe politica maleducata, intoccabile e strafottente.

Non sono i governi di destra che mirano alla dittatura - come va di moda dire adesso - forse pochi si sono accorti che qui la democrazia non esiste già da molti decenni. Veniamo spremuti come limoni, con tasse che spesso hanno del ridicolo, bolli che esistono solo qui, IVA non scaricabile dal cittadino, eccetera... per farvi capire cosa intendo bastano pochi banalissimi esempi:

Aprite una bolletta qualsiasi. C'è una voce per esempio "energia elettrica", poi "tasse" e poi alla fine una voce "IVA"... CALCOLATA ANCHE SULLE TASSE. Secondo me è illegale. Ma se provi a chiamare un qualsiasi numero per lamentarti, puoi solo avere contatto con uno dei tanti operatori sottopagati che non hanno potere decisionale di alcun tipo. "Mi passi qualcuno della direzione, allora!" - "No, mi dispiace, noi non possiamo passare nessuno....".
Sapete questo cosa vuol dire? Che o spendete migliaia di euro in cause legali, o nessuno vi da ascolto. Questa è dittatura.
Andate in un negozio. Comprate un pacco di pasta e ci state pagando l'IVA, che il negoziante ha scaricato a sua volta. Voi ve la tenete pagata, oltre a pagarla indirettamente nelle tasse. L'avete quindi pagata due volte. E da chi vi potete lamentare? Anche qui fate migliaia di € di causa, ma a chi? Allo stato forse? Questa è dittatura.
I mutui sono in crescita. Esistono in Italia non so quante migliaia di banche. I mutui sono cari dappertutto, non c'è concorrenza.. di solito quando c'è tanta concorrenza i prezzi tendono al ribasso... invece no, perchè le banche sono regolate da un monopolio unico che ne decide le sorti. E voi al 20 del mese non mangiate per pagarvi uno squallido appartamento in un condiminio di 30 anni fa. Provate anche qui a dire la vostra, tanto non potete. Questa è dittatura.

E la cosa più schifosa è che la rigirano come vogliono... mi viene quasi da ridere... fate una domanda ad un politico. O questo si chiama On. Brunetta e allora siete sicuri che vi risponderà in modo diretto, oppure preparatevi a sentire le "risposte non risposte".
"Ci stiamo avvicinando ad un dialogo che aprirà spiragli di crescita"; "E' pronto il tavolo della trattativa per discutere la prossima fase"; "Siamo sereni perchè il nuovo istituzionale mirerà a contrastare le problematiche"; "Topexan combatte il sapone nel combattere la tendenza ai brufoli".
MA CHE CAZZO VUOL DIRE?!?!?

Niente, non vuol dire niente. Vuol dire che stanno studiando il nuovo modo per prendervi in giro intascandosi i miliardi che stiamo pagando per stipendiarli. Senza mai avere una risposta concreta, una soluzione valida, una vera speranza per il futuro.

E intanto mi sembra che tutto scenda lentamente come nelle sabbie mobili. Noi che abbiamo avuto la presunzione di "civilizzare" gli altri, adesso stiamo diventando gli incivili.


Noi che abbiamo avuto l'ipocrisia di voler sempre fare bella figura di fronte a tutto e a tutti (vedi "La storia proibita del 900 italiano" su LA7 dove si vedono i censori degli anni '50 che fanno i guardoni nei bordelli e cattolici benpensanti con l'amante), ora ci stiamo rivelando per quello che siamo davvero. E' come una pentola a pressione destinata a scoppiare.

Perchè quello che siamo davvero prima o poi deve scaturire. Non si può costringere un intero popolo al silenzio e all'omertà, non per sempre. Ed ecco che ci si scandalizza perchè questo o quello si scopre gay, perchè quell'altro ha ucciso il fratello e "nessuno lo sapeva", perchè uno è fuggito con la nipote e l'altro da 30 anni va a fare turismo sessuale per farsela con i bambini... Realtà sia giuste e plausibili come l'omosessualità oppure scabrose come un delitto che fino a ieri venivano celate agli occhi di molti "per non dare scandalo".

E allora iniziano a vedersi gli scatti d'ira dei politici quando vengono colti con le mani nel sacco (vedi puntata di Matrix su "Striscia la Notizia"), le istituzioni più mafiose come la Chiesa perdono credibilità di fronte all'ennesimo giro di soldi o di pedofilia...

Tutto questo è sempre esistito e noi dobbiamo svegliarci e riconoscerlo. Per salvarci e per eliminare una dittatura che ci ha ingabbiati già da molto tempo, facendoci diventare appunto come pantegane in una gabbietta.

Io voto per la libertà personale, per dare voce al proprio istinto e perchè tutti possiamo aprire veramente gli occhi tramite una personale ricerca delle informazioni e una valutazione seria e obiettiva di ciò che ci circonda.


Enjoy


Carlì


ps. GRAZIE A "PESIMEDIA" PER LA FOTO SEGNALETICA DELLA CACCA,
visitatelo che ne vale la pena...



mercoledì 24 settembre 2008

Per cosa hai scambiato il mio blog? 3.0

Vi sono mancata?

Ma si che vi sono mancata!

Niente di meglio di un sano ritorno con le parole chiave che vi attirano al mio angolo di paradiso (il blog! Cosa avevate pensato?!?!) come mosche al miele...


In pole position “TECNICO FASTWEB” sono felice che sempre più persone lo cercano qui! Ma lui, il bastardo, non è qui. Nemmeno se ci fosse reale bisogno di lui.

Ma continuamo:


  • CALZINI ORTOPEDICI – Che cazzo sono?!?!?

  • POMPINO – Questo è un blog comico...

  • QUID PRO QUO – Non faccio corsi di latino...

  • VAGINA LARGHISSIMA – Ebbene sì... lo ammetto... ma come ho fatto a indicizzarla così bene?!?!?

  • ANSWER SPERMATOZOI – Sì, ora avete le prove che se uno si smanetta mentre risponde su Yahoo Answers, potete rimanere incinte...

  • BARBIE SCIU – Vi do un indizio: si trova sul Gennargentu

  • CHIARA FARE L'AMORE CON TE E' STATO COME UN SALAME IN CORRIDOIO – Lui ha scelto la rete per dirglielo...

  • COME INSTALLARE KARINO – Ancora? Vedi lista precedente...

  • EFFETTI GIUGGIOLE – Cagotto fulminante. Non mangiarle. MAI.

  • FARE L'AMORE CON TE SALAME CORRIDOIO – Decisamente meglio della solita bistecca in mezzo al termosifone... questa è la versione femminile...

  • GIUGGIOLE MALATTIA – Finora io non ne ho ancora avvertito i sintomi.

  • GLI HO FATTO UNA PIPPA – Anche io, ma l'ho detto alle amiche, non a Google... è proprio vero che la tecnologia mina i rapporti sociali...

  • IL PIU' DOTATO D'ITALIA +CM + PENE – Non commento.

  • MESTUAZIONI IN PISCINA – Tampax.

  • POMPINO BLOGSPOT – Siamo sempre lì, eh...

  • PUBALGIA PENE – Che schifo... non so cos'è, ma solo il nome mette l'ansia...

  • SI PUO RIMANERE INCINTA SENZA UN RAPPORTO IN VASCA? - Sì, a rana sempre. Se ti chiami Federica Pellegrini soprattutto.

  • SI RIMANE INCINTA DENTRO L'ACQUA? - Solo se il peso specifico del suo liquido seminale è maggiore di quello dell'acqua aggiunto a quello della smaltatura della vasca da bagno moltiplicato per quante bolle d'aria al minuto escono dalle bocchette dell'idromassaggio.

  • SPERMATOZOI DENTRO L'ACQUA – Ancora?

  • SPERMATOZOI PISCINA VAGINA – Siamo recidive?

  • SURROGATO DI RELAZIONE SENTIMENTALE – Rivolgiti ad uno psicologo. Qualunque cosa sia penso non ti soddisfi abbastanza

  • TELEFILM SAHARA – Che roba è?

  • TEMPO MEDIO PER RIMANERE INCINTA – Se lui è Walker Texas Ranger, dai 2 secondi alle 16 ore.

  • VAGINA LARGA – Ehehehe...

  • VANGELO – Quello secondo Carlì è il più attendibile.

  • YAHOO VAGINA LARGA – Certo che yahoo ogni giorno ci stupisce con i suoi servizi nuovi!

  • ZIE TROMBANO – Alcune sì, altre no... dipende...

  • ZOCCOLA QUINDICENNE – Caro, fai prima ad appostarti davanti ad una scuola superiore... credimi, non se ne salva una...

  • ZONA PUBICA – All'incirca tra collo e tallone. Buona fortuna.

venerdì 22 agosto 2008

ricordi di lavori passati.. carlì commessa

Facevo la commessa in una bancarella di biancheria intima.. orde di vecchie in cerca di pancere color carne e calzini ortopedici per mariti varicosi...

Lei... la ricorderò sempre... Cercava una canottiera per suo marito...


- Shcushi (cadenza bolognese), non è che ha una canottiera misto lana e cotone, sha per mio marito che adessho è in ospedale... (chissene)

- Certo signora, le canottiere che cerca sono queste, vede? all'interno 50% lana e all'esterno 50% cotone.

- Non è che le ha 75% lana e 15% cotone!?!?!?!?

- ...... (certo, te le hanno fatte apposta per te...)


Enjoy

Carlì

sabato 26 luglio 2008

Misunderstanding

A seguito di una telefonata poco chiara (con mie relative lamentele), mando una mail ad uno spedizioniere:

"Scusa, ma penso dobbiate cambiare o i telefoni o rimendiare a qualche problema delle linee! Sono sono riuscita proprio a capire il nome della votra ditta! Gracchiava tantissimo, non capivo le consonanti..."

RISPOSTA:

"Ecco, ti mando tutti i dati... comunque penso sia colpa mia, ho dei problemi di pronuncia."



Azz..

lunedì 7 luglio 2008

per tutto il resto c'è carlìcard

Essere interpellata dai 3 capi dell'azienda per sentirsi dire che sono davvero soddisfatti di te:

grande soddisfazione, con carlìcard.

Sentirsi proporre nel 2008 un contratto a tempo indeterminato.

Botta di culo, con carlìcard.




Nel frattempo, avere il cane del capo che ti ficca il muso proprio lì, in mezzo alle gambe, davanti a tutti e 3
e per l'imbarazzo...
accarezzargli la testa....


NON HA PREZZO.


Enjoy

Carlì

venerdì 4 luglio 2008

Quid Pro Quo...


Oggi, al lavoro, entro in ufficio tecnico con in mano il foglio per chiedere una codifica....

E mi scappa la richiestona:

"Roberto, dove te lo devo mettere per avere la codifica?"




Naturalmente sono diventata viola (c'era anche il capo in ufficio, inevitabilmente) e poi mi sono scusata dicendo "intendevo dire, in quale vaschetta lo devo mettere il foglio?"...

Sono diventata un uomo volgare o è un semplice quid pro quo?


Enjoy

Carlì

giovedì 26 giugno 2008

l'importanza di sapere le lingue


Oggi in ufficio commerciale....

il figlio ventenne del capo si lamenta perchè alcuni clienti esteri scrivono a lui che non sa le lingue e allora mi telefona e mi dice:

"Ti inoltro una mail di un cliente, perchè io non capisco cosa voglia...."

T'al degh me (in romagnolo, "te lo dico io"...)
Arriva la mail con questo oggetto:

"Achieve your penis dimensions, the great enlargement"



Non sapere altre lingue oltre al romagnolo e l'italiano: pochi euro, con Mastercard.
Non distinguere lo spam erotico dall'ordine di un cliente e passare la mail all'ufficio commerciale....

NON HA PREZZO.

mercoledì 25 giugno 2008

Vendite hot

Scrivo meno del solito... verissimo... ho iniziato a lavorare in un ufficio commerciale... si vendono impianti di verniciatura e oggi c'è stato un problema con la vendita di una pompa da smalto....

Al che la mia collega, 7 persone in ufficio, si informa sul responsabile dell'errore.... urlando:

"CHI HA FATTO QUESTA POMPA?!!?!?"



E io che mi ingegnavo per inventare situazioni comiche... bastava iniziare a lavorare!


Enjoy!

Carlì

giovedì 19 giugno 2008

Il meglio di Answers - Cioè ti fa una pippa

Ma oggi è la "giornata del coglione"?
No, perchè qualcun altro ha scambiato Yahoo Answers per la posta del cuore di Cioè:

Si puo rimanere incinta dentro una piscina?

Scusate io e la mia ragazza siamo in preda al panico.Eravamo in una piscina riscaldata e lei mi ha fatto una s**a(scusate il termine ma è importante capire)mentre io le facevo un di****no(scusate ancora).Apenna sono venuto siamo usciti dalla piscina.Il giorno dopo però siamo tornati nello stesso posto della piscina e io le ho fatto un altro di****no.Possibile che puo rimanere incinta così?vi prego aiutateci

ps: l'ultima volta le mestuazioni gli sono arrivate dopo 33 giorni oggi siamo al 32 esimo e ancora niente.Dovremmo preoccuparci?

Dettagli aggiuntivi


Il fatto del giorno dopo è che io un po di acqua dentro la sua vagina gliel'ho mandata.non è che dentro l'acqua della piscina c'erano dei spermatozoi ancora vivi?
La piscina non era pubblica ma una piscina privata!ma pur sempre una normale piscina!



...


Il meglio di Answers - affittasi monolocale zona pubica

Notare la domanda... e le risposte!

Ho una vagina larghissima e il mio fidanzato...?

ho una vagina larga 28 cm e profonda 30 (almeno,il righello sn riuscita ad infilarlo solo fino a 30 cm ma forse poi continua)e mi sembrano delle dimensioni esagerate,considerando anke ke il pene del mio fidanzato è lungo 18 e largo 21..è lui ke è poko dotato o sono io sproporzionata?e se dovessimo avere un rapporto,io proverei piacere o no?aiutoooooooo!!

Dettagli aggiuntivi

scusate mi ero confusa..il pene è lungo 21 e largo 18




Le risposte migliori:

Stefano:
Non ho capito se il tuo fidanzato ha il pene più largo di quanto è lungo... se così fosse sarebbe un super slabbrato... rivedi un pò di numeri.
Buona giornata, Stefano.
Ps - Ho letto meglio... cioè... hai una vagina LARGA 28 cm? Sarai mica un'Autorimessa per Bus COTRAL?

Mark D:
hai presente il palo dei lampioni che vedi sotto casa tua ??

Parsifal:
ma il tuo ragazzo prende tutti i canali di sky e le linee telefoniche d'Italia? no perchè hai descritto un palo della luce cn parabola incorporata...
e poi 28 cm di patata nn è esagerato...per essere un garage, anzi...è abbastanza piccola...

Headquarter:
potreste avere problemi nel rapporto. Comunque non ti preoccupare che ci sono io che posso venirti in aiuto. Sul mio ci sono i pannelli distanziometrici, le piazzole di sosta e gli autogrill lungo il tragitto. Unico problema, devi pagare il pedaggio eheheheheeh...olimorte'

Conny:
"fare l'amore con te è come buttare un salame in un corridoio!"

Elaios:
mettici dentro tanto succo di limone.
sai,stringe.............


mercoledì 18 giugno 2008

Utopie Calcistiche

Vi invito a ragionare un po’.

Spogliatevi dai panni da italiano medio.
Eliminate per 10 minuti l’ostentazione della maschilità.

Passate le giornate a lamentarvi – giustamente – per la situazione penosa del BelPaese.
Non ci sono soldi, non c’è lavoro, la vita è talmente cara che anche mangiare una pizza fuori comporta grossi sacrifici. I nostri politici, sia a destra che a sinistra, pensano solo ad intascare soldi qua e là, mentre noi con 900€ dobbiamo fare i miracoli per non morire di fame.

Nel frattempo undici coglioni che hanno tutti insieme lo stesso quoziente intellettivo di una scimmia da circo (senza offesa per le scimmie da circo) guadagnano 100 volte i soldi che voi guadagnereste in una vita intera (fate voi i calcoli in quanto tempo disporreste di solo un milione di euro), escono dagli spogliatoi, si vanno a scopare due veline, mangiano in ristoranti di lusso, tornano a casa, si scopano altre due veline, si vedono un film
nel loro maxischermo bevendo un pregiato vino e la vita continua così fino alla prossima partita.

E voi siete davanti a quella TV comprata da MediaWorld ai saldi, bevendo birraccia da supermercato, magari avete anche litigato con al vostra moglie/fidanzata perché le avete negato qualcosa di importante per vedervi i mondiali o gli europei o qualsiasi altra partita (fortunatamente io sto con una persona che odia lo sport).

E state tifando come dei forsennati per quella nazione che vi ha voltato le spalle, per quelle persone che si vendono con poco, per quelli che con i VOSTRI soldi fanno una vita da re mentre voi evitate di usare troppo l’auto perché sennò rischiate di non mangiare il giorno dopo.


Sapete quanti MILIARDI di tasse pagate per finanziare il calcio? Tanti, altro che sponsor. Ogni volta che qualcuno fa una cappella, ogni volta che si rompe un giocatore, ogni volta che una squadra fallisce, siete VOI che pagate. Voi che date fiducia ad una massa di persone pubblicamente vendute, a partite truccate, ad arbitri corrotti. Ma nonostante questo sbavate dietro al calcio come se durante quei 90 minuti la vostra vita dipendesse da quegli 11 deficienti che scorrazzano dietro ad una palla. Tifate per questa nazione come se meritasse ancora qualche considerazione dopo la situazione in cui ci ha gettati.


Non dico che dovete smettere di guardare il calcio, ma almeno vi supplico:
iniziate a chiedervi se ne vale davvero la pena.



Carlotta

martedì 17 giugno 2008

Effetti Collaterali...

Oggi ho scoperto che...

Lo sportello della lavastoviglie, lasciato sprovvedutamente spalancato,
può causare l'amputazione spontanea del malleolo tibiale.



lunedì 16 giugno 2008

Dipendenza

Quanto sono drogata dal blog?
Questo questionario aveva predetto anche che appena finito di compilarlo, avrei postato un intervento relativo ad esso...

Ed ecco qua!

Sono dipendente all'88%

88%How Addicted to Blogging Are You?

Created by OnePlusYou

Vestiti acculturati...

Carlì sta guardando estasiata un bellissimo KAFTANO in una vetrina...


Alle sue spalle si sente un commento:

CHE BEL KAFKA!



Enjoy!

Carlì

sabato 14 giugno 2008

I Miei disastri

Non solo il mio blog è comico... io sono così anche nella vita....



Oggi ho scoperto due cose:

1) Se durante un temporale torrenziale, la finestra del solaio viene dimenticata aperta, la casa irrimediabilmente rischia di allagarsi.

2) Infilando una merendina con incarto di stagnola nel microonde, possiamo assistere ad un interessante fenomeno: le scintille al suo interno.


Per cosa hai scambiato il mio blog? 2.0


Che gusto!


No, non la demenziale rubrica alimentare di Canale 5… non vi proporrò un vino pregiato dal retrogusto letame e sudore di contadino… bensì una romantica schiera di chiavi di ricerca che hanno portato impavidi navigatori nel mio blog questo mese:

· barbie sirena bionda con coda rosa: la coda rosa la trovi nel Ken, non in Barbie…
· bei culetti con jeans
: …

· calcolo pasquetta: un altro cattolico fervente?
· differenza tra barbie e bratz
: credimi, c’è e anche molto evidente. Ignorante.

· disco lallalalla
: e questa che cazzo è???

· gli asini volano+unità
: uno che ha capito quali giornali iniziare a leggere

· las bonitas tanga testo
: non ho la forza di commentare.

· rombi capelli
: no, generalmente solo trapezi.

· si può fare la lampada con la pelle?
: dicono che se provi a spellarti prima viene meglio…

· sirena tatuaggio
: no, davvero, non farlo, quando sarai vecchia sembrerà un tritone!

· spumone pupazzo: non sono in commercio dal 1992… prova a vedere se li spacciano...
· storie tristi
: questo è un blog comico, la storia triste è quella della tua vita..

· telefilm bicicletta 80
: interessante… in quale telefilm sarà apparsa una bicicletta???

· testo della canzone di barbie la principessa e la povera
: te lo dico io, alla fine muoiono entrambe di scabbia in preda a feroci tormenti.

· zie trombano nipoti: finora le mie zie non mi hanno mai molestata…


Un grazie speciale a Google Analytics che ci regala queste perle.

Enjoy

Carlì


venerdì 13 giugno 2008

In Farmacia...

Una donna entra in una farmacia.
- Per favore, vorrei dell`arsenico.

Trattandosi di un veleno letale, il farmacista chiede informazioni prima di accontentarla.
- E a che le serve, signora?
- Per ammazzare mio marito.
- Ah! capisco... pero in questo caso purtroppo non posso darglielo...

La donna senza dire una parola estrae dalla borsetta una foto di suo marito letto con la moglie del farmacista.
- Le chiedo scusa! bastava dirlo che aveva la ricetta...



Enjoy

Carlì

Carta del Giorno: Il Cinismo


"Il Cinismo"



Enjoy

Carlì


martedì 10 giugno 2008

La Molestatrice

Passati pochi giorni dal mio articolo sull'insensata censura dello staff di Yahoo Answers, guardate di cosa mi hanno accusata....



Mail da Yahoo:

Hai inviato contenuti su Yahoo! Answers in violazione delle nostre linee guida della community o dei Termini del Servizio. Per questo motivo, i tuoi contenuti sono stati eliminati. Le linee guida della community aiutano a mantenere Yahoo! Answers un posto sicuro e utile. Per questo motivo, vi ringraziamo di tenerne conto.

Domanda: come mai le donne son più noiose dei maschI?

Informazioni dettagliate sulla domanda: e anche menoo sexy

Risposta Eliminata: ... perchè ne conosci solo di cerebrolese...

Motivo della violazione:Molestie



LOL...

quindi sostenere che questo simpatico maschilista conosce solo persone cerebrolese costituisce una molestia? E dover avere a che fare ogni giorno con persone la quale mente è un insulto all'intelligenza umana non è una molestia? Mah...


Carlì

lunedì 9 giugno 2008

C’era una volta Yahoo Answers

Dal momento che il mio veggente personale Analytics mi svela che un’altissima percentuale delle visite arriva dal mio velatissimo spam su Answers, voglio dedicare un bell’intervento proprio a voi, cari amici Answerini, o chi di voi è rimasto, per ringraziarvi della fedeltà dimostrata al Surrogato di Giuggiole. Sono graditi commenti di ogni tipo, nonché sfoghi e minacce.



C’era una volta un bellissimo servizio, di nome Yahoo Answers…


Avevi una domanda? Lui ti rispondeva. Volevi condividere un quesito esistenziale tipo “come fanno i colori del dentifricio Aquafresh ad uscire tutti insieme se nel tubetto sono mischiati?”. Un saggio Answerino ti avrebbe ridonato sonni tranquilli dissipando ogni dubbio.

Poi c’è stata un’invasione di bimbiminkia e gente che ha scambiato questa geniale piattaforma per un luogo ove infliggere torture psicologiche all’utente medio di internet ed è stato l’inizio della catastrofe.

Per esempio:

· Mi spiegate per favore come è avvenuto lo scambio di ovuli tra Brooke e Taylor, che non ho ben capito?!?


Yahoo Answers dovrebbe innanzitutto cambiare nome.

Yahoo Lager o Yahoo Alcatraz sarebbero perfetti per descrivere l’atmosfera galeotta che si è piano piano formata nel corso del tempo. Perché il degenero non ha colpito solamente il tasso di intelligenza dei frequentatori, ma anche la frustrazione degli amministratori che hanno iniziato a cancellare account e domande senza apparente ragione.

Sicuramente molte cancellazioni erano più che lecite, infatti, cari genitori che state leggendo, sappiate che su quell’apparentemente innocuo posticino verde, spesso proliferavano pervertiti di ogni genere, abilmente nascosti dietro ammiccanti avatar. Inoltre avevano iniziato a crescere spammer di ogni tipo, come batteri in un brodo di coltura; poi c’è stato il fenomeno apparentemente innocuo degli spolliciatori e la nascita dei “mendicanti di stelline”.

Anche se a mio avviso la razza peggiore erano gli “Aspiranti al Meglio”, che si sono riusciti ad inventare anche un ridicolo “Answers Revival” dove tentavano di ricavare visibilità tirando fuori melense e antiche domande finite prime in classifica tempo addietro pur di vedersi in vetrina.


Ma la mia battaglia personale su YA è sempre stata quella contro l’ignoranza. Perché ok, va bene tutto, affliggete la community con domande sulla sessualità di Bill Kaulitz o chiedendo per l’ennesima volta se guardando un poster di Jack Sparrow potete rimanere incinte, ma almeno fatelo in maniera GRAMMATICATA.

Per esempio:

· Non riesco ad iscreverm a myspace mi dà qst errore e datisn corretti help!!1?

· Mi riferisco ah i romani dove si mangia bene la coda alla vaccinara?


Non sto nemmeno a riportare i miliardi di domande (e altrettante risposte) talmente farcite di castronerie da rendersi incomprensibili.

Per non parlare di chi ha avuto la geniale idea di postare dodici milioni di domande del tipo “Ciao a tt, km va?” oppure “Kosa avete mangiato oggi a pranzo?”. Ma che cazzo te ne frega, dico io! Ma non appesantire il server con la tua becera curiosità di sapere le funzionalità gastriche altrui, piuttosto vai nella chat di Yahoo che pullula di ritardati e sfogati lì!

Perché il vero problema è che grazie a queste personcine, si è verificata una “fuga dei cervelli da Answers”, col risultato che chi ha bisogno davvero di una risposta seria, non troverà quasi nessuno disposto a dargliela, perché le persone serie ormai lì non ci sono più.


Questo è il tipico modo in cui un’attività piacevole viene trasformata in un castrante epicentro di demenza.

Grazie, Answeriniminkia!

Enjoy!

Carlì


venerdì 6 giugno 2008

Oh... mmmadreeeee...

Difficile rapporto di mmmadreeeee con i motori


"guarda che la macchina non consuma molto,
con un pieno fa 400.000 km"




Mmmadreeee... hai preso le medicineeee???



Jean-Claude docet.

Enjoy

Carlì




Sono Sereno e ho fiducia nelle autorità - Storie di VIP in Carcere...

Per la terza volta il buon Cecchy Gory finisce in carcere. Sempre per lo stesso motivo (no, non la produzione dell’ennesimo film trash) : bancarotta fraudolenta.

Naturalmente prima di essere internato, pronuncia la frase che va tanto di moda tra gli amanti della New Age e i futuri galeotti:

“Sono SERENO, ho fiducia nella giustizia, ci deve essere stato un malinteso”.

Detto fatto. Tre giorni dopo stanno piangendo disperati e minacciano il suicidio… quale migliore sintomo di fiducia e serenità!

Ma la cosa che più amo di tutta questa situazione, è la folle corsa alla dichiarazione bramante di pietà per queste povere bestie:

“Lo stesso medico, riporta il quotidiano milanese, avrebbe definito il carcere per Cecchi Gori "un regime totalmente incompatibile con le sue condizioni di salute".”.

PO-VE-RI-NO!

Voglio capire per quale essere umano il carcere è compatibile con una qualsiasi condizione di salute.
Ma mi piace sapere che se voglio uccidere qualcuno, una volta rinchiusa posso minacciare il suicidio, farmi venire due o tre malattie psicosomatiche, comportarmi bene e chiedere l’indulto.

Ma a me non lo danno.

Però se mi chiamo Vanna Marchi o Stefania Nobile posso fare lo sciopero della fame. Se mi chiamo Fabrizio Corona posso fare una linea d’abbigliamento, un libro ed essere strapagata come ospite a qualche serata. Se mi chiamo Amethovich ho la speranza di diventare un supermodello dopo aver ucciso quattro persone. Se invece mi chiamo Danilo Coppola posso fare la vittima e gli occhioni tristi. Se mi chiamo Annamaria Franzoni, poi, è una pacchia… naturalmente finchè le compagne di cella non mi linciano, ma tanto non ho compagne di cella, c’ho la suite alla Dozza!

Dietro c’è sempre un avvocato strapagato che probabilmente consiglia l’insano gesto… mi immagino la scena: “Danilo, ferisciti ad un braccio che fai notizia e in un mesetto sei fuori!”. “Vittorio, inizia ad appendere una corda al soffitto che fa scena e poi chiediamo la scarcerazione”. “E mi raccomando, dì sempre che sei sereno e hai fiducia nelle autorità”.



Siamo proprio sicuri di quello che stiamo facendo?


No, perché ho notato che tutta la gente che esce prima dal carcere possiede la singolare caratteristica di peggiorare socialmente, ri-stuprando, ri-derubando, ri-uccidendo, ri-tornandoinbancarotta


Enjoy

Carlì



giovedì 5 giugno 2008

Dicesi Tormentone...

La mia definizione più tecnica del “tormentone” è la seguente:

Dicesi “Tormentone” quel segno di riconoscimento fatto da gesti, parole, melodie, che contraddistingue una folla di lobotomizzati


Potete capire di trovarvi quindi in una folla di lobotomizzati quando ad una qualsiasi domanda, l’elemento risponde con un tedioso “Vaaaaaaaaaaaaa bene. D’aaaaaaaaaaaaaaaaccordo”.

A distanza di anni, potrebbe riecheggiare ancora flebile qualche nota della canzone “Dragostea Din Tei” o un patetico “asereje ha hehe e gnegnegnegnegne” accompagnato da un triste balletto.


Il tormentone fa la fortuna dei disgraziati. Il tormentone ha dato visibilità a gente come Diggei Francesco.

Vi ricordate quella canzone terribile, “Le Pietre”. Sei brutto… ti tirano le pietreeee… sei bello… ti tirano le pietreee
Al giorno d’oggi le nazioni unite avrebbero sporto denuncia per sfottò ai problemi di lapidazione nel terzo mondo, ma nel 1967 - pur con qualche sentita polemica – la canzone spopolò, tanto che il buon Antoine ancora oggi vive in Polinesia, fa la guida turistica e si gode le meritate rendite da quarant’anni.

Certo, Diggei Francesco ha più probabilità di vivere delle rendite del padre, però comunque è abbastanza demagogico guadagnare miliardi campando sul poco cervello degli amanti dei tormentoni. Del resto è molto più semplice ripetere a pappagallo quattro parole, piuttosto che fare un discorso normale tra amici, ma ormai sappiamo che l’estate va così e ce la teniamo.

Cosa ancora non riesco a comprendere dei tormentoni, è perché a distanza di tempo ti penetrano come una punta da carotaggio e non te ne accorgi, ti si insinuano in un angolo remoto ed inutilizzato del cervello e li sputi fuori quando meno te l’aspetti. Se canticchio “a… a…”, prontamente qualcuno risponderà “bbronzatissima!”. Certo, Vianello è il re indiscusso del tormentone, ma scommetto che ci sarà qualche stronzo che subito dopo aggiungerà “io ti amo e tu lo saiiiiiiii…. Ma mi chiedo come faiiiiii

TERROR. È il fantasma di quell’invertebrato di BRUSCO.


Ve lo ricordate? Girava su un trattore in spiaggia lamentandosi di come la sua fidanzata assomigliasse ad una braciola sul barbecue. Un testo di grande impegno morale e sociale, senza dubbio. Re del tormentone estivo per una stagione. Accidenti, cosa ne avrebbe pensato Mia Martini?


La sorgente principale dei Tormentoni Estivi non è più la radio.
Ma è quello che io amo chiamare TUTUBI. Youtube. Odio youtube. Odio in genere tutte le cose che accomunano la massa, youtube in particolar modo. In primis per una questione di invidia: l’idea di fare un portale di condivisione video che ha fruttato miliardi a due pischelli. In secundis perché – da brava amante dell’eye candy – mi fa schifo graficamente e i video sono quasi tutti lenti e a bassissima risoluzione.

Su youtube si radunano miliardi di lobotomizzati che si focalizzano su quello che qualche sito a caso decide sarà il tormentone dell’anno. Allora tutti lo vanno a vedere. E tutti dicono che è una figata. E tutti lo considerano tormentone. E tutti rompono i coglioni per tutta la stagione canticchiandone il motivetto, che irrimediabilmente è composto da suoni insensati, ma che risultano simpatici all’orecchio della massa.

Girando sul web, ho avuto modo di notare che per l’estate 2008, il tormentone ideale contiene le parole “cichi-cichi” o meglio, “chiki-chiki”.
In effetti la “K” sa molto di estate tropicale (vedi i bagni di Marina di Ravenna che si chiamano tutti Kontiki, Tikoa, Hookipa, Kia Orana, Mokambo, …).

Poi il balletto irrimediabilmente è una castroneria in cui lo scopo principale è ciondolare prima a destra, poi a sinistra, far roteare le braccia, saltello e siamo tutti più felici. Che immensa boiata.
Vi invito a prendere visione di quelli che sono i tormentoni annunciati. Prendete una buona dose di cocaina e di coraggio, vi anticipo che sono le solite stronzate latineggianti (sì perché il tormentone è quasi d’obbligo su ritmi latini, la musica del disimpegno e della superficialità):



Rodolfo Chikilicuatre (un coglione con banana e chitarrina elettronica) e le Las Bonitas (due zoccole che hanno capito tutto: fare una canzone che si chiama “Tanga”, che fa ballonzolare le tette e necessita la vista del sedere).





Tutto ciò mi deprime alquanto, spero sempre che ci sia una folla di ribelli contro questa lobotomia generale, ma non è così, quindi mi limito a portare avanti la mia battaglia attraverso i miei surrogati di giuggiole esplosive…










Enjoy

Carlì

mercoledì 4 giugno 2008

Per cosa hai scambiato il mio blog?

Sapete qual è la cosa più divertente quando hai un blog? Leggersi le improponibili parole chiave utilizzate dai navigatori approdati nel diario virtuale, salpati da chissà quale contorto meccanismo mentale…

Ma vediamo per cosa è stato scambiato questo umile blog comico con una bella classifica in ordine di demenza:


1: Non è un centro estetico! 1.0

Ovvero: la dimostrazione statistica che la stragrande maggioranza della gente che passa di qui tramite motore di ricerca è sicuramente qualcuno che non ha lo sbattimento di andare fino al centro estetico, ma spera in una tintarella via monitor. No, gli schermi a tubo catodico ormai non li usa più nessuno, altrimenti era possibile e con risultati assai migliori di quelli dei più rinomati centri di abbronzatura.


PAROLE CHIAVE:

farsi una lampada; fare una lampada; farsi le lampade; a che età si può fare la lampada?; andare a farsi una lampada solare; come fare le lampade; come farsi una lampada; doccia solare crema; fare doccia solare; fare la doccia solare; fare una doccia solare; fare+lampade; farsi la lampada; farsi una lampada abbronzante; lampada solare settimanale



2: Non è un centro estetico! 2.0
Ovvero: domande esistenziali poste a Google nella vaga speranza di ricevere un pronostico per il proprio futuro: “un solarium che si chiama Gecko potrà mai avere successo in un mondo di animalisti?”; “la pelle mi si staccherà lo stesso se utilizzo la crema solare durante le mie consuete 4 ore qutidiane al centro abbronzatura?”; “spacciando spray rinfrescanti all’esterno di un centro estetico posso garantirmi una rendita vitalizia?”


PAROLE CHIAVE:
gecko solarium; si mette la crema solare per le lampade; quanto si puo guadagnare con un centro estetico


3: Non è un social network!

Ovvero: espresse richieste al motore di ricerca di appagare le più recondite fantasie sociali, quali interagire con persone con disturbi della personalità, oggetti inanimati, internati dei manicomi.
C’è anche chi non ha sbattimento di chattare e quindi cerca conversazioni msn già precompilate, ma questo sfocia in ben altre patologie.

PAROLE CHIAVE:

chat line con nome; chat simpaticissima con pupazzi; la chat piu pazza che ci sia; conversazioni msn


4: Non è uno psicologo!

Ovvero: Google potrebbe essere sempre la migliore risposta ai nostri problemi. In questo caso l’utente ha posto quesiti esistenziali, ma il mio blog forse non ha garantito la riuscita della terapia.


PAROLE CHIAVE:


non mi smentisco mai; penso sempre male; figure di cacca



5: Non è il negozio delle Paoline!

Ovvero: nonostante la chiesa abbia inserito la tecnologia tra i “Nuovi Peccati”, il cattolico praticante cerca l’espiazione in nuove misure di preghiera. In verità vi dico: il mio blog è l’ultimo posto al mondo dove potete ritrovare la vostra fede.


PAROLE CHIAVE:

il rosario elettronico; rosari personalizzati


6: Non è un dizionario!

Ovvero: nostalgia per prodotti tipici dell’infanzia o scarsa conoscenza delle diciture erboristico-mulinistiche e conseguente necessità di chiarire termini che in futuro potrebbero rivelarsi scomodi.


PAROLE CHIAVE:

biscotti rigoli; giuggiole



7: Non è un centralino!

Ovvero: l’era della tecnologia ha fatto sì che ci fossero individui convinti che Google, digitando il nickname di una persona, riuscisse a comporre il relativo numero di telefono, chiamarla, invitarla a cena. Da definire se la signorina Paola abbia i capelli mossi, si chiami così di cognome o abbia problemi di deambulazione.


PAROLE CHIAVE:

" mossa paola "; morimegami; porcellina54



8: Non è una chiaroveggente!

Ovvero: (con voce spazientita) cercate le vostre cazzo di risposte da un’altra parte!


PAROLE CHIAVE:
carta del giorno; la tua carta del giorno


9: Non è l’ufficio del sindaco Cofferati!

Ovvero: mi sembra chiaro da che tipo di abitanti sia composta la città di Bologna, altrettanto chiaro il loro approccio. Notare la seconda parola chiave, merita un premio speciale per la disperazione.

PAROLE CHIAVE:
punkabbestia bologna; bologna cane impossibile; bologna e i punkabbestia; bologna punkabbestia; punkabbestia; punkabbestia bolognesi.



10: Non è un call center!

Ovvero: stanno chiudendo i numeri 144 e 166 e adesso i segaioli affollano ancora di più il cyberspazio, i tecnici fastweb sono diventati un bene prezioso ed infungibile e le persone sperano di poterli scaricare da emule perché al telefono sembra non si trovino più. C’è chi addirittura ne cerca 2, a mo’ di scorte per l’inverno e chi lo vorrebbe comprare per essere sicuro di possederlo.


PAROLE CHIAVE:

pornografia; 2 tecnico fastweb; si paga il tecnico fastweb; tecnico fastweb



11: Non è la NEURODELIRI!

Ovvero: il meglio del meglio


PAROLE CHIAVE E RELATIVA SPIEGAZIONE:


zero barrato nascita computer: O l’uno o l’altro, deciditi caro amico. Non so cosa stavi cercando, sinceramente, ma a parte che sicuramente non lo troverai da me, ti consiglio di affinare le tue ricerche.

come si installa il programma karino
: sicuramente sarai una Emo. Solo una Emo può fare ricerche simili. Anzi no, per quei depressi degli Emo non esistono cose "karine". Sei sicuramente una bimbaminkia. Innanzitutto dimmi che cazzo è il “programma karino”. Poi spiegami se secondo te google ha il bimbominkia-traducer che scambia le K con le C in automatico quando riceve simili richieste.

creare una lampada con legno
: non so come si crei una lampada con il legno. Faresti bene ad andare nel sito dell’associazione nazionale boscaioli o qualcosa di simile, a prenderti insulti perché anziché andare all’IKEA come tutti, abbatti foreste per il tuo perverso desiderio di creare una lampada con il legno. Un consiglio: il legno NON è ignifugo…

prodotto dell'anno: sono onorata. Spero che la tua infruttuosa ricerca e relativo approdo nel mio blog ti abbia fatto ragionare. Hai letto il mio articolo sui prodotti dell’anno? Bene, non comprarli più. E non cercarli, mai più.

silver slacciate
: sei sicuramente un truzzetto. Un povero cerebroleso. Secondo te le Silver le vendono già slacciate? Non hai lo sbattimento di slacciarle a tuo piacimento o vuoi essere sicuro che vadano ancora di moda? Te lo dico io: VANNO MOLTO DI MODA, almeno da 10 anni e ti dirò di più. Sono certa che tenendole slacciate le perderai per la strada come molti. Ma a te accadrà in un giorno di pioggia torrenziale, dopo il ribaltamento di un tir che trasportava chiodi a 3 punte, durante l’invasione di scarafaggi velenosi. Forse ti passerà il vizio di tenere le scarpe slacciate.

trucchi sui forni a legna
: dulcis in fundo… sei il migliore. Sei il mio mito. Posso sapere esattamente cosa ti aspettavi di trovare? Trucchi sui forni a legna. Tua moglie ha dimenticato i rossetti sul forno a legna e si sono sciolti e non sai come pulirli? O sei ancora convinto che il Mago Silvan ti spieghi come non bruciare le pizze sfruttando i saperi del suo passato da fornaio?



Sono senza parole... chiave...



Enjoy

Carlì

sabato 31 maggio 2008

Ceci n'est pas...

Raid alla Sapienza. Si è subito gridato al ritorno del fascismo.

Ironia della sorte, il capo di questi strani fascisti ha un tatuaggio di CHE GUEVARA sul braccio.

I comunisti, che NON SONO IPOCRITI, hanno subito ribattuto:

"IL TATUAGGIO DI CHE GUEVARA NON VUOL DIRE CHE SIA UN COMUNISTA!"

Mi vengono in mente due cose: una barzelletta romagnola e un quadro di Magritte... la barzelletta è questa:

"Un bambino dice al padre: "Papà, lo sai che gli asini volano?!?" e il padre gli tira uno scapaccione e gli urla: "Come gli asini volano! Ma chi ti ha detto questa stronzata!" e il bambino risponde "L'ho letta su "L'Unità"!!!" e il padre: "Non è che volano... svolazzano...."




E ora godetevi il quadro di Magritte e la mia reinterpretazione.




Enjoy!

Carlì